Baronissi – Smentita ipotesi di chiusura della posta di Acquamela

Il sindaco Gianfranco Valiante rassicura i cittadini circa una paventata chiusura dell’ufficio postale di Acquamela. Dopo la sottoscrizione ricevuta da cittadini preoccupati, il sindaco questa mattina ha avuto un fitto colloquio con i vertici di Poste Italiane che hanno smentito ipotesi di chiusura.

L’Amministrazione dice comunque “no” alla riorganizzazione sperimentale prevista dal 15 ottobre prossimo e che coinvolge svariate sedi in tutta Italia: secondo il Piano di Poste Italiane l’ufficio dovrebbe avere un solo operatore a fronte dei due attuali. Sarà messa in campo ogni forma di azione per impedire questa razionalizzazione che rappresenta un danno per un servizio essenziale del territorio. La scelta di ridimensionare l’ufficio postale di Acquamela corrisponde esclusivamente a scelte ragionieristiche che l’amministrazione non condivide e che i numeri non giustificano.

Un solo operatore creerebbe disagi in una realtà che raccoglie cittadini delle frazioni Acquamela, Aiello ed anche del comune di Pellezzano oltre che tutti gli utenti di passaggio da Baronissi a causa del sistematico collassamento dell’ufficio centrale già per se insufficiente e critico. Sarà chiesto ai vertici regionali di Poste Italiane un incontro per rivendicare le richieste di un’intera città.