Baronissi – “Don Mimì”, lo storico barbiere chiude dopo mezzo secolo

3

Ha 75 anni di età, 52 anni di attività ininterrotta e decine di migliaia di clienti che si sono affidati alla sua arte nel taglio di barba e capelli.

Questi sono i numeri raggiunti da “Don Mimì”, lo storico barbiere del “Salone Mimì”, situato in via Ferreria a Baronissi e punto di riferimento per centinaia di clienti che ogni settimana si ritrovavano presso la bottega di questo nonnino che nonostante l’età era ancora lì, proprio ad accogliere con garbo e accuratezza coloro che lo avevano scelto di affidarsi
alle sue indiscusse qualità di barbiere.

Una professione iniziata ad appena 11 anni, nel lontano 1956, quando da bambino si recava presso la bottega di un altro storico barbiere di Baronissi, “Minicuccio”.
Per 52 anni l’unico pensiero mattutino è stato di alzare la saracinesca e aspettare i suoi clienti fedeli che avvolte erano già lì ad aspettarlo e magari solo per ricevere i suoi saggi consigli.

Il tempo è volato, è cambiato tutto, si lavorava soprattutto il sabato e la domenica, solo dopo il terribile terremoto del 1980, la domenica si decise di stare chiusi. Erano altri tempi, imparare un mestiere era fondamentale, “oggi mio padre ha deciso di chiudere la sua attività” sono le parole del figlio Giuseppe.

Eleganza, stile, portamento ma anche anatomia, medicina ed emarginazione. Così era la figura del barbiere di una volta, associata nel corso dei secoli a queste controverse peculiarità dell’apparenza. Un mestiere che ha subìto molte evoluzioni nel tempo e che oggi vede aprirsi ai sempre più numerosi “Barber Shop”. Una nuova era fatta di tendenza, a cavallo tra la tradizione del passato e la modernità del presente. Oramai la storia di chi si prende cura dei capelli e della barba come qualcosa di sacro appartiene al passato, i barbieri hanno aiutato le persone a guadagnare un’identità, il taglio di capelli, la rasatura della barba hanno sempre influenzato il modo in cui loro si sentono e come vengono visti dagli altri.

Don Mimì era uno di questi, oggi con immenso dispiacere ha deciso di chiudere la sua bottega e dedicarsi alla famiglia, ai nipoti.

Con le lacrime agli occhi, con tanta emozione, Don Mimi’ ringrazia tutti coloro che in mezzo
secolo si sono affidati alla sua arte nel taglio di barba e capelli e a qualche “fattarielli” del passato nella sua bottega.