Avellino, mercato sospeso, caos totale

Un centinaio di commercianti si sono ritrovati questa mattina sul piazzale per protestare contro la scelta del sindaco Gianluca Festa che lamentano un norme danno economico. Gli esercenti protestano e chiedono l’intervento diretto del prefetto. Intanto anche questa mattina procedono i lavori a campo Genova dove sarà delocalizzato il mercato cittadino.
Mercato sospeso: tensioni all’alba nel Piazzale degli Irpini. Avrebbero voluto aprire gli stand stamattina gli ambulanti ma sul posto la polizia municipale di Avellino che ha fatto rispettare l’ordinanza di sospensione. In ausilio Carabinieri e Polizia che hanno sbarrato gli ingressi all’arrivo degli esercenti. Un centinaio, che questa mattina hanno chiesto un incontro urgente con il Prefetto di Avellino. “Non c’era urgenza per questa sospensione” dicono. Il sit in – in concomitanza con la riapertura delle scuole – ha provocato enormi rallentamenti del traffico lungo le arterie del capoluogo. Gli autobus, questa mattina, dopo essere partiti dalle autorimesse sono transitati direttamente lungo le fermate senza stazionamenti nel piazzale degli Irpini, diventato stamane il piazzale della protesta.