Avellino / Carcere di Bellizzi – 25 cellulari nascosti nel doppiofondo di una pentola

L’escamotage di far passare i cellulari ben nascosti nelle casseruole è stato però sgominato dalla polizia penitenziaria. A diffondere la notizia del ritrovamento è il sindacato della polizia penitenziaria SAPPE.

Una pentola realizzata ad hoc. Un’antiaderente con il doppio fondo, ma non per cucinare, ovviamente. Ma per contenere 25 telefonini.  E’ quanto hanno scoperto gli agenti della polizia penitenziaria nel carcere di Avellino. I telefoni, destinati ad un detenuto ristretto nel reparto di Alta Sicurezza, erano stati abilmente occultati all’interno del pacco.

Nel dettaglio si tratta di 19 microcellulari, 4 smartphone e 2 telefoni satellitari.

Quello delle pentole è un nascondiglio ritenuto insolito, visto che è la prima volta che accade una cosa del genere. Sull’episodio ci sono indagini in corso coordinate dalla Procura della Repubblica di Avellino.

Il nascondiglio è ben visibile il video è  stato pubblicato dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli su facebook.

Avellino, la Polizia penitenziaria scopre 25 telefonini nel carcere di alta sicurezza occultati in pentole modificateLe pentole erano state abilmente modificate creando un doppio fondo tale da poter celare una trentina di microcellulari, sei smartphone e addirittura due telefoni satellitari, il tutto corredati da caricabatterie.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Donnerstag, 18. Juni 2020