Attivo ad Agropoli l’ufficio del Genio civile

Sono iniziate ufficialmente le attività dell’ufficio del Genio Civile dell’Unione dei Comuni Alto Cilento. “È un importante presidio – ha detto il sindaco Adamo Coppola – che risulta importante specie per i tecnici che prima dovevano recarsi a Vallo della Lucania o a Salerno per il deposito dei calcoli strutturali degli edifici in costruzione.

Un lavoro svolto in sinergia con gli altri sindaci dell’Unione. Ringrazio i tecnici comunali che subito si sono resi disponibili ad occuparsi di questo nuovo servizio, visto anche i tempi limitati che ci aveva imposto la Regione Campania per l’attivazione. E Franco Di Biasi per l’impegno che ci ha messo nel dedicarsi a questa operazione”. Gli ha fatto eco lo stesso Di Biasi che ha ringraziato il sindaco per la fiducia e ha riferito: “l’obiettivo della Pubblica Amministrazione deve essere quella di facilitare la vita delle persone e in questo caso, andiamo a fornire un valido aiuto ai tecnici che potranno avere un ufficio di prossimità al quale fare riferimento”. Presente anche il consigliere di minoranza, l’ingegnere Agostino Abate, tecnico di grande esperienza, che ha espresso apprezzamento per l’attivazione del servizio.

L’autorizzazione sismica, che verrà rilasciata dall’ufficio, è quella prevista per le opere la cui altezza non superi i 10,50 metri dal piano di campagna. La sede dell’ufficio, che vede quale responsabile il funzionario Sergio Lauriana, è presente presso la casa comunale di Agropoli, al primo piano.

Questi gli orari e i giorni di apertura: al pomeriggio, il lunedì e il venerdì, dalle ore 15.00 alle 18.00; al mattino, il mercoledì e il sabato, dalle ore 8.30 alle 11.30. Presso il servizio, verrà istituita anche la Commissione sismica prevista dall’art. 4 bis della legge regionale 9/1983 per l’esame dei progetti sottoposti ad autorizzazione sismica. A breve sarà pubblicato il bando. L’ufficio si autofinanzierà: i proventi dei contributi versati per gli esami delle progettazioni serviranno a garantire il funzionamento del servizio.