Atrani ecologista, Praiano con tanto di rissa

Il rinvenimento del corpo galleggiante da 25 litri a circa 500 metri dalla costa del piccolo borgo: uno scafo della società di noleggio barche “Atrani B Service” ha immediatamente prelevato la tanica, tappata ma da cui cominciava a fuoriuscire il liquido inquinante, destinato a finire in mare, per portarla a terra e provvedere allo smaltimento secondo le normative vigenti. Fin qui il bel gesto di Atrani. Ma in Costiera di questi tempi accade anche dell’altro. Prima l’aggressione verbale poi una violenta rissa si è consumata nella serata di ieri al parcheggio della caratteristica spiaggetta de La Praia, tra Praiano e Furore. Quattro le persone finite in ospedale. Stando alle notizie raccolte dal sito IL Vescovado, intorno alle 20 di ieri, tre persone, presumibilmente dell’area napoletana, erano rientrati presso il parcheggio che aveva in custodia i loro scooters. Dai racconti dei presenti si sarebbero rifiutati di saldare il conto con i gestori del parcheggio. A quel punto sono cominciate le prime scaramucce e, in poco tempo dalle parole si è passati ai fatti.