Atletico Pagani sulla Rai: grazie alla Longobarda e al mito di Canà…

Oronzo Pugliese, Oronzo Canà, L’allenatore nel Pallone, Lino Banfi, la Longobarda del film ma anche la Longobarda del calcio salernitano che da anni ne celebra il ricordo: tutto, stavolta, portato in Rai, grazie alla trasmissione di Rai 2, B come sabato. Ha approfittato della circostanza e del calendario il nostrano Atletico Pagani per mettersi in mostra. In una giornata che rimarrà memorabile, a  Pellezzano finisce 1-1 la sfida di Seconda Categoria.  La Longobarda di Marinari inizia così: D’Ambrosio, Porpora, Caserta, Forino, Romano, Voto, Picariello, Visco, De Michele, Fortubnato, Zurlo. A disposizione ci sono Trotta, Toriello, Melillo, Cuccurullo, Aprea, D’Auria, Citro e Marseglia. Risponde il nocerino Saulle col seguente Atletico: Passaro, Ferraioli, D’Auria, Cascata, Avino, Longobardi, Mautone, Langella L., Langella G., Marrazzo, Pepe V. A disposizione ci sono Coppola, Amarante, Persico, Nacchia, Pepe N. e Ben Nahmoud. Arbitra Barba della sezione di Nola. Preme subito la Longobarda – altro che 5-5-5 – e sciupa un’occasione colossale con Fortunato che dopo un contrasto tra il portiere ospite e Picariello non centra la porta sguarnita. Gol sbagliato…gol incassato, così gli ospiti arrivano al vantaggio prima della fine del primo tempo con un’incursione sulla sinistra finalizzata da Diego Mautone. La Longobarda riorganizza le idee e ad inizio ripresa raggiunge il pareggio grazie ad un preciso traversone di Zurlo che pesca solo ed indisturbato Enzo Picariello. Riultato finale 1-1 ma tutti hanni vinto fuori dal campo arrivando alla ribalta nazionale.