Asilo degli orrori, il maestro verso un altro carcere

Per le altre due indagate salernitane dell’asilo di Solofra, Vincenza Palazzo, ai domiciliari, e Mariarosaria Guerra, sospesa dal servizio, procede la Procura di Nocera Inferiore. Fondamentali nella decisione dei giudici saranno le immagini delle telecamere piazzate di nascosto dai carabinieri durante le indagini. Per il maestro Gerardo De Piano, inizialmente agli arresti domiciliari e poi trasferito al carcere di Bellizzi per violazione della misura cautelare, sembra imminente un trasferimento in un altro penitenziario. L’uomo, indagato per maltrattamenti e violenze sui piccoli alunni dell’istituto insieme ad altri 3 insegnanti, deve rispondere anche di presunti abusi di natura sessuale nei confronti, nello specifico, di un bimbo di 5 anni. Una circostanza che non si sposa certo bene con la mancanza di una sezione, sex offender, cioè dedicata a chi deve rispondere di questo tipo di reati, e per questo l’insegnante di religione potrebbe lasciare la casa circondariale irpina per andare in quella di Vallo della Lucania. Alla base di questo trasferimento, non confermato né smentito per motivi di sicurezza e privacy dai vertici del carcere avellinese, le tensioni palpabili registrate in questi primi giorni di permanenza.