Art+Feminism: maratona di scrittura al femminile a Battipaglia

Un evento… tutto al femminile. Davanti ad un PC, thè e pasticcini un nutrito gruppo di donne discuteranno di arte al femminile e scriveranno biografie di artiste. Sono invitati alla maratona di scrittura – che si terrà presso l’Artè di Battipaglia il giorno 11 marzo alle 16:30 – non solo Wikipediani esperti, ma anche nuovi utenti che hanno voglia di mettersi in gioco e sperimentare il mondo della scrittura. Per partecipare basta portare un PC e tanta fantasia. Il progetto Art+Feminism nasce nel 2014 e ha come obiettivo la creazione di nuove voci sul tema dell’arte al femminile e il coinvolgimento delle donne nella redazione di contenuti.

“I miei colleghi bibliotecari del gruppo GLAM/AIB Campania ed io collaboriamo ai progetti Wikimedia da due anni, perché siamo consapevoli dell’enorme importanza che Wikipedia ha nell’ecosistema informativo – ha dichiarato a Medianews24 una delle organizzatrici, Alessandra Boccone – Abbiamo constatato, anche grazie all’utenza del Centro Bibliotecario di Ateneo dell’Unisa in cui lavoriamo, che le persone in cerca di informazioni su un determinato argomento partono da Wikipedia che è fra i primi risultati di Google.

In questo contesto noi bibliotecari ci sentiamo in dovere di rendere Wikipedia un luogo in cui trovare notizie attendibili e ben referenziate. In tutto il mondo prosperano i progetti GLAM, in cui biblioteche, archivi, musei collaborano con Wikimedia per apportare contenuti di qualità. Nell’ambito del progetto GLAM/AIB Campania, già da vari mesi abbiamo concentrato le nostre ricerche sulla soggettività femminile in Campania, in particolare sulle donne che si sono distinte nell’arte, nella politica, nella letteratura, per creare ed aggiungere le relative voci in Wikipedia. L’adesione al progetto Wikidonne e Art+Feminism è stata una diretta conseguenza di questo nostro impegno: sogniamo un mondo in cui chiunque abbia accesso alla conoscenza libera e ad accesso aperto; è quindi per noi fondamentale che sempre più redattrici partecipino a Wikipedia, arricchendola soprattutto di lemmi rappresentativi del mondo femminile.

La campagna Art+Feminism negli anni scorsi ha riscosso un grande successo in tutto il mondo e vogliamo fare anche noi la nostra parte. Lo sentiamo come un dovere morale. Questo piccolo evento è per noi pieno di significato: sia perché abbiamo deciso di organizzarlo in un territorio in cui è in atto un risveglio culturale che aspettavamo da tempo, sia perché vogliamo dimostrare come, con qualche buona idea, passione e impegno, ci si può proiettare in una realtà internazionale che dà tanto, sia dal punto di vista umano che culturale. Stiamo, infine, pubblicizzando la notizia sui social con #artandfeminism, #wikidonne #noweditingaf. Faremo anche una diretta Facebook, Periscope, etc. Inoltre wikimedia foundation offrirà un piccolo buffet e dei Gadget”.