Arrestato Damiano Genovese, tra calcio e leghismo…

Era  stato consigliere comunale  della Lega  nella passata consiliatura oltre che consigliere provinciale ad Avellino. Damiano Genovese, figlio di un boss della Camorra all’ergastolo, è stato arrestato dai carabinieri di Avellino. Nell’ambito di un’attività seguita all’attentato ad un imprenditore cittadino (a cui era  era stata fatta esplodere una bomba in auto), i militari hanno trovato in casa di Genovese una pistola detenuta illegalmente. Per l’uomo è scattato l’arresto. Genovese è notissimo in ambito sportivo. A più riprese patron del settore giovanile dell’Avellino. Ultimo presidente del vecchio Sorrento, preso in Eccellenza e portato alla fine. Patron di varie realtà irpine di Promozione. Co-patron in D del Potenza prima di Caiata. L’anno scorso, direttore generale del Matera, società ritiratasi dal campionato di C per profonda crisi economica. Uomini in passato vicino a lui, l’anno scorso tentarono di insediarsi a Nocera e quest’anno lo stesso han fatto ad Agropoli.