Anziano di Nocera disperso a Pellezzano – Ritrovato in tangenziale a Salerno –

Anziano disperso a Pellezzano e ritrovato in tangenziale a Salerno. Aniello De Marinis, di 85 anni residente a Nocera, da stamattina è risultato disperso in località Piana alla frazione Coperchia di Pellezzano.

A lanciare l’allarme è stata la famiglia dell’anziano, che non vedendolo ritornare a casa, hanno deciso di allertare i carabinieri di Nocera. Da qui sono partite le indagini e si è appreso che l’uomo si era recato con la propria auto in località Piana a Pellezzano. Non è ancora noto il motivo per il quale l’uomo da Nocera si sia diretto a Pellezzano. Secondo le notizie giunte dalle forze dell’ordine, pare che l’uomo fosse affetto da diabete e che da circa due giorni non assumeva insulina.

I militari dell’arma hanno avvisato i colleghi della stazione di Pellezzano che a loro volta hanno allertato gli uomini della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie”, gli agenti della Polizia Municipale guidati dal comandante Carmine Somma e i vigili del fuoco.

una volta scattato l’allarme sono iniziate le operazioni di ricerca dell’uomo con circa 20 uomini tra Protezione Civile, Polizia Municipale, Carabinieri e Vigili del Fuoco. La sua vettura è stata ritrovata sul bordo della strada in località Piana nei pressi del country house “Villapiana”. Alle ore 15.00, l’anziano è stato avvistato in un bar di Coperchia. E solo in serata, intorno alle ore 21.00, è avvenuto il ritrovamento dell’anziano che stava camminando, in evidente stato confusionale, lungo la tangenziale di Salerno, in direzione Pontecagnano.

Le operazioni di ricerca sono state coordinate da Agostino Napoli dal COC (Centro Operativo Comunale) in collaborazione con agenti della Polizia Municipale, dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco e sono state seguite sin dall’inizio, con apprensione, dal Sindaco di Pellezzano, dott. Francesco Morra.

“Ringrazio – ha detto il Primo Cittadino – il pronto intervento dei volontari della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie” e di tutte le forze dell’ordine intervenute in questa complessa operazione di ricerca di questa persona. Per fortuna si è conclusa nel migliore dei modi, grazie alla tempestività di questi operatori che, in tutti i periodi dell’anno, sono al servizio dei cittadini. Anche a Ferragosto e nei giorni a seguire, il territorio verrà costantemente monitorato da tutti gli uomini della Protezione Civile e dalle Forze dell’Ordine per qualsiasi tipo di esigenza”.

L’uomo, a seguito del ritrovamento, è stato condotto prima in Questura e, successivamente, affidato al figlio che nel frattempo era stato avvisato per andare a recuperarlo. I familiari hanno ringraziato per lo straordinario lavoro posto in essere da tutti coloro che sono intervenuti nella ricerca dell’anziano.