Angri. Vandali azione indisturbata ma cosa fanno le istituzioni ?

Oramai le parole non hanno piu’ significato e tantomeno servono  per far rispettare la legge!

Oggi si registra l’ennesima sfida lanciata dai vandali, senza scrupoli, che hanno provocato danni alla sede dell’Istituto comprensivo don Enrico Smaldone, in via Leonardo Da Vinci.

Vetrata dell’entrata completamente sfondata, aule messe soqquadro, albero di Natale distrutto.

A distanza di due giorni dall’azione che ha interessato la palestra, ubicata nella stessa zona, i vandali si sono resi autori di un’altra azione favoriti  anche dall’assenza della videosorveglianza attiva in quella zona della città.

Appare evidente che le telecamere non rappresentano un deterrente per questi vandali che sfruttano il precario funzionamento dell’occhio elettronico che finora non ha prodotto alcun risultato!

La speranza è che le indagini avviate dalle forze dell’ordine possano portare all’ individuazione dei responsabili che non ancora un volto ma che hanno messo le mani sulla città!