Angri – Un passo avanti, due passi indietro!

Non sono i movimenti di un nuovo ballo ma l’ennesima retromarcia del sindaco Cosimo Ferraioli e della sua amministrazione che dopo aver criticato le spese del precedente sindaco Mauri e aver eliminato alcune spese ritenute esagerate, ora si agisce allo stesso modo.

Ferraioli, infatti, ha deciso di riprendere le attività di rassegna stampa con conseguenti costi che nel 2015, anno del suo insediamento, riteneva superflui. E, invece, oggi Ferraioli, fa due passi indietro dando il via libera insieme alla giunta comunale di riprendere il servizio di rassegna stampa. Ciò che preoccupa è, che a quattro anni dall’inizio del suo mandato, la giunta Ferraioli ha prima annunciato in pompa magna l’abbattimento delle spese e oggi, invece, riprende i servizi che avevano attivati i suoi predecessori.

L’impressione è che la città stia assistendo all’ennesimo teatrino in cui recitano attori consapevoli che vengono accontentati, a turno, dal sindaco Ferraioli attraverso incarichi, consulenze e favori che non hanno alcun colore politico.

Tutto ciò avviene con il denaro pubblico e in barba alla mancanza di servizi reali per i cittadini che sono gli unici a rimetterci e a doversi subire gli sfoghi del sindaco Ferraioli e dei suoi fedelissimi che si lamentano da quattro anni perché “non ci sono soldi!…” Beh, volere è potere e anche i soldi si trovano per gli amici…

Qui la delibera di giunta http://www.angri.gov.it/angri/files/21/2/83/ALBOPRETORIO_FILE_212183.pdf