Angri – Troppe carenze di personale in comune, servono assunzioni

Commissario Valeri - Angri

Sono bastati un paio di impiegati in ferie per mandare quasi in tilt alcuni uffici di Piazza Crocifisso in questi giorni.

Il caos è scampato grazie alla disponibilità degli impiegati rimasti, che si sono dati da fare per provare a sopperire le mancanze.

Si va incontro ad una serie di difficoltà che potrebbero aumentare, a causa anche dei pensionamenti della “Quota 100”.

La carenza di personale in tutti i settori dell’amministrazione è un dato di fatto, che ovviamente, si acuisce durante il periodo feriale.

Insieme alla Direzione del Personale si è provveduto a nominare persone per ruoli allo scopo di assicurare i servizi minimi.

Il tutto nelle more di individuare nuove risorse in sostituzione di coloro che vanno in pensione per anzianità o con quota 100 con le procedure previste dalle attuali norme di legge.

All’inizio dell’anno circa 30 dipendenti del Comune sono andati in pensione ed altri entro il 31 dicembre 2019.

Sebbene le pensioni libereranno risorse economiche, queste non possono essere immediatamente utilizzabili per nuove assunzioni, a causa dei vincoli finanziari sotto i quali devono sottostare gli Enti Pubblici, non si può procedere immediatamente a indire nuovi concorsi, ma si deve procedere con le mobilità.

Le ultime normative impediscono lo scorrimento e i concorsi devono essere fatti con precisione chirurgica, ma è evidente che a breve servirà fare nuove assunzioni.

Una pianta organica che dovrebbe contare 160 dipendenti, ma allo stato attuale si possono considerare solo 70 unità di forza, una fase delicata che ha caratterizzato anche lo svolgere dei lavori del Commissario Valeri.

Un incontro cordiale quello con il Commissario Alessandro Valeri che sta esaminando la condizione finanziaria dell’ente e valutando le iniziative da intraprendere per garantire la gestione ordinaria della macchina amministrativa.

Ma tutto spetterà domani 24 luglio sull’udienza del TAR di far rientrare Ferraioli alla guida dell’ente comune o far decadere l’amministrazione per confermare il Commissariamento Valeri