Angri. Pubblica illuminazione, altro flop dell’amministrazione Ferraioli

L’ennesima gaffe dell’ amministrazione Ferraioli potrebbe superare di gran lunga i fallimenti registrati fin ora sotto il profilo amministrativo.

In questi ore ancora un colpo di scena, un clamoroso dietrofront dell’amministrazione del sindaco Cosimo Ferraioli, che ha deciso di ritirare il provvedimento con cui il governo cittadino aveva affidato la gestione dell’impianto di pubblica illuminazione ad una ditta privata.

Alberto Milo, il consigliere comunale e provinciale, “finalmente dopo diversi mesi, animati da polemiche e controversie politiche ha dichiarato “Mentre leggevo il provvedimento di annullamento sono riaffiorate in me tutte le volte che ho tentato di interloquire con il Sindaco e il dirigente e responsabile della procedura il perché non prendessero in considerazione i dubbi che sollevavo sulla pubblica amministrazione”.

Oggi mi è tutto chiaro, – spiega Milo – “la differenza sostanziale era che io tentavo di tutelare l’interesse pubblico della nostra città e loro l’interesse di qualcun altro.

In un paese normale il sindaco che ha sempre dato il suo pieno sostegno all’intera procedura si sarebbe già dimesso”. – spiega il consigliere Milo.

C’è un vecchio detto: Tutti i nodi vengono al pettine.

Che il Natale illumini le loro menti.

http://www.angri.gov.it/angri/files/21/03/83/ALBOPRETORIO_FILE_210383.pdf