Angri. Pendolari sul piede di guerra, a Scafati la nuova fermata per raggiungere la capitale

11

Una città come Angri, parliamo di trasporto pubblico, dopo la chiusura del casello di Angri in entrata a via dei Goti.

A risentire il danno maggiore sono i cittadini che per i collegamenti anche giornalieri diretti verso Roma, da qualche giorno hanno subito l’enorme disagio per raggiungere la capitale.

Dalla scorsa settimana il servizio Leonetti bus ha fatto cambio di rotta, attraverso il sito dell’azienda, “si comunica che la sosta dall’Uscita dell’autostrada A3 non avverrà piu’ nei pressi del distributore adiacente all’autostrada di via Dei Goti, ma la nuova fermata sarà presso la pensilina di via Nazionale, SS 18 Tirrena Inferiore a Scafati loc. Bagni nei pressi della scuola in Via Alessandro Manzoni, 53 difronte alla Farmacia comunale”.

Un duro colpo per lavoratori, pendolari e studenti impossibilitati a raggiungere la nuova meta, definita “ennesima provocazione”, per la quale è previsto un grande afflusso di persone, che si troveranno così ad affrontare enormi disagi per raggiungere la località.

Al sindaco di Angri chiediamo di mettere in campo ogni ulteriore azione necessaria a tutelare il ripristino del servizio sul nostro territorio, a spiegare al responsabile dell’azienda Leonetti Roma di considerare una situazione che compromettere gravi ripercussioni sui viaggiatori, quindi venendo da Salerno, uscire ad Angri Nord, percorrere via Dei Goti e fare sosta attivando l’area del parcheggio presso il casello Sud a renderlo finalmente fruibile per questi tipi di necessità ed è facilmente raggiungibile.