Angri -“Obiettivi personali raggiunti dall’avv. Manzo”, la delusione di Milo, De Simone e Del Sorbo

Dai consiglieri comunali Alberto Milo, Marco De Simone e Giuseppe Del Sorbo riceviamo e pubblichiamo nota stampa sull’ avvocato Bonaventura Manzo, che dopo aver condiviso un cammino e un programma con noi, rispetto allo scenario politico, ha scelto la strada più
comoda per arrivare al SUO personale obiettivo.

Ecco il testo:

Abbiamo atteso in religioso silenzio il lavoro della neoeletta amministrazione perché detestiamo il gossip politico e perché siamo uomini di speranza.

Leggendo le nomine degli assessori, però, possiamo esprimere soltanto molta amarezza e delusione.  Siamo molto addolorati dalla decisione di chi, nella persona dell’avv. Bonaventura Manzo, dopo aver condiviso un cammino e un programma, evidentemente alternativi rispetto allo scenario passato e presente, ha scelto la strada più comoda per arrivare al SUO personalissimo obiettivo.

Non discutiamo l’uomo e il suo valore, ma sono queste le azioni che danno ragione a quanti sono ormai delusi dalla politica perché troppo spesso al servizio di interessi di parte e non si aspettano niente dal governo cittadino.

Nel ribadire, in modo pleonastico, che il neo assessore non è assolutamente espressione del nostro gruppo consiliare, gli rivolgiamo l’auspicio di essere quanto meno produttivo nel suo nuovo ruolo che gli ha consentito sì di raggiungere il suo ambito traguardo ma gli ha fatto sicuramente perdere la fiducia di una squadra intera che insieme a lui aveva coltivato il sogno di cambiare l’ordine delle cose.

Nonostante tutto non ci arrendiamo! Continueremo a lavorare dai banchi dell’opposizione per fare il bene di Angri contro chi vorrà mettere i propri interessi davanti a quelli dei cittadini angresi. Saremo qui a vigilare e a fare proposte che migliorino la vita di tutti, non solo quella di qualche assessore o consigliere con i suoi amici.

Angri merita un futuro migliore e noi faremo la nostra parte affinché questo si realizzi.

Alberto Milo, Marco De Simone, Giuseppe Del Sorbo