Angri-Nocera, arrestato il figlio della mamma in protesta davanti al tribunale

La donna che ieri mattina si era incatenata dinanzi al Tribunale, chiedendo ad alta voce l’arresto del figlio, è stata successivamente ascoltata dai carabinieri della sezione Polizia giudiziaria della Procura. Il Gip ha accolto la richiesta della Procura, dando il via libera ai carabinieri di Angri per il trasferimento in carcere del ragazzo.

Nella notte di martedì, è riuscito a forzare l’ingresso della casa della madre. Ha piazzato una bombola del gas, pronto per far saltare in aria l’abitazione. Le forze dell’ordine hanno evitato il peggio bloccando ed arrestato il 30enne che è stato messo ai domiciliari, nello stesso stabile, in casa di parenti. Il giovane, con problemi psichiatrici, è in attesa di essere giudicato per due rapine commesse ad Angri, agli inizi dell’anno.