Angri. La Ministra Azzolina scrive alla scuola Galvani Opromolla

10

Pubblichiamo la lettera di complimenti della Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. La rendiamo nota perché il progetto del prof.re Pietro Balzano e degli alunni della Scuola Media “Galvani Opromolla” è talmente meritevole da sgretolare tanti recenti luoghi comuni contro la scuola.

Non è affatto vero quel che sosteneva La Rochefoucauld che “Il mondo ricompenserà più spesso le apparenze del merito, che non il merito vero”, almeno non in questo caso, non questa volta, perché il merito del professore e degli studenti della Galvani-Opromolla è stato giustamente gratificato.

“Oggi, più che mai, – ha dichiarato la Preside Anna Scimone – siamo onorati di sentirci e di essere stati definiti una grande comunità scolastica per tre motivi: abbiamo la rara capacità di essere uniti (ut omnes unum sint), ci costruiamo tutti i giorni come Noi, pur rispettando le differenze individuali e presentiamo un unico volto composito tratteggiato d’ umanità e identificato dagli stessi obiettivi che ci rendono studenti, docenti, Ata e genitori: siamo noi in tutto quello che abbiamo fatto, facciamo e sapremo fare in futuro.

Ringrazio ab imo corde la Nostra Ministra dr.ssa Azzolina, la carissima Onorevole Virginia Villani per il suo convinto supporto, il validissimo professore di tecnologia Pietro Balzano, i miei carissimi studenti ed i loro genitori.

Rivolgo un grazie di cuore al Comitato dei genitori nella figura dell’impagabile dr. Mancino, ai preziosi consiglieri del CdI e alla simpaticissima presidente Rossella Farina. Quanto al DS, si spera sia in grado di meritarsi sempre la sua Magnifica Scuola!”

La lettera della Ministra Lucia Azzolina
Gentilissimi,
con vivo piacere mi è giunta la notizia del progetto che avete realizzato, creando un ponte importante tra scuola e ospedale, grazie alla partecipazione attiva dei genitori e all’impegno di docenti e alunni, guidati da una dirigente scolastica illuminata quale si è rivelata la professoressa Anna Scimone.

Nel periodo pandemico così critico che stiamo vivendo, inserire nella didattica quotidiana tali azioni di generosità è molto significativo. I nostri ragazzi hanno bisogno di sperimentare e di mettersi in gioco in prima persona, con gesti concreti di solidarietà, che stimolino emozioni profonde e creino legami importanti tra alunni, docenti e territorio. Inoltre, come emerge chiaramente in questo caso, quando si rendono partecipi e attive anche le famiglie, la comunità educante può dirsi davvero orgogliosa della sue buone pratiche.

Sono felice di avere, con questa mia missiva, l’opportunità di complimentarmi con tutti voi per la realizzazione e la donazione dei presidi agli ospedali del territorio: avete scritto una pagina a colori in un momento triste e difficile dl nostro Paese.

Avere continue conferme dell’esistenza di scuole, dove si lavora con profonda passione e con l’obiettivo di costruire competenze solide nei propri alunni, riempie di soddisfazione.

Con la vostra iniziativa, inoltre, avete dimostrato che è possibile coniugare lo sviluppo di competenze negli allievi attraverso condotte di vera vicinanza ai preziosi lavoratori e alle lavoratrici del settore ospedaliero, occupati in prima linea nella lotta alla pandemia.

Nel rinnovarvi la mia stima, resto in attesa di conoscere futuri progetti altrettanto significativi e importanti.
Lucia Azzolina

 

Riproponiamo lo special che la nostra redazione MN24 realizzò a dicembre 2020

>>>> https://www.facebook.com/465650600232775/videos/1506917529698808 <<<<