Angri – La “casa del guardiano” nelle gestione momentanea agli amici del Chianiello

Proprio come diceva San Francesco D’Assisi “Le gioie semplici sono le più belle, sono quelle che alla fine sono le più grandi.”

“Siamo ben lieti di rinnovare la gestione, seppur momentanea – spiega Alessandro Valeri, il commissario prefettizio della cittadina doriana – ad un gruppo di persone che negli anni ha dimostrato di aver a cuore le sorti della struttura ma anche di tutta l’area verde circostante, ovviamente, si tratta di un affidamento temporaneo che ci consentirà di espletare tutte le necessarie procedure per affidare il rifugio”.

Prosegue la scalata dell’associazione “Amici della montagna – Il Chianiello” , ormai da vent’anni, attiva sul territorio angrese.
Ubicata sui monti Lattari “la casa del guardiano” era un vecchio rudere e i primi associati del gruppo nel corso degli anni si sono occupati di riordinare e metter su una struttura che oggi è uno dei luoghi-simbolo di Angri.

Una passione, tramutata in concreta azione: non solo la rinascita di un fabbricato ormai abbandonato, ma anche la riqualificazione della zona pedemontana sino alla creazione di un sentiero di ben duecento scalini.

Antonietta Della Femina