Angri – In scena il 31 maggio il centro artistico culturale Arcobaleno

Tammurr…..jammo “Alla ricerca delle radici del sud”, è il titolo del saggio spettacolo che si terrà il giorno 31 maggio alle ore 21.00 presso la sala teatro della chiesa Santa Maria di Costantinopoli di via dei Goti ad Angri.

L’anima popolare dello spettacolo impreziosirà la serata con i ritmi e i suoni del maestro  Vincenzo Romano e dei canti e danze popolari curate da Filomena D’Aniello.

Sarà un ricco saggio all’insegna della musica popolare della nostra terra, di quando si percorrevano nota dopo nota le polverose strade che conducono nell’Agro Nocerino Sarnese.

Oggi nelle nostre regioni e in particolare in Puglia, Campania, Calabria e Sicilia, si custodisce un tesoro di tradizioni popolari nell’ambito etnomusicale e coreografico che nel corso dei millenni a partire dai riti e dalle feste pagane delle società contadine storiche, oggi è divenuto patrimonio culturale.

Balli popolari si conservano in tutta la sua arcaica vitalità fino ai primi decenni del dopoguerra,ogni festa, ogni rito, ogni celebrazione venivano accompagnati dal ballo; nozze, banchetti, feste patronali: tutte le occasioni erano buone per mettersi in gioco con il proprio corpo.

Molti i  giovani della nuova generazioni considerano questi tipi di  manifestazioni come un’espressione di arretratezza culturale di cui vergognarsi, ma fortunatamente a partire dagli anni ’90 c’è stato un rifiorire di interesse anche nelle nuove generazioni, che grazie propeio al loro interesse sono nati nuovi gruppi, scuole di ballo ed organizzazioni di feste a tema.

Oggi si ascoltano gli anziani, quelli che hanno tramandato con le loro voci, invitando il popolo ad ascoltare i loro racconti, recuperato testi di numerose nenie e canzoni popolari, il viaggio musicale muove le tradizioni del canto, della danza, dei ritmi primordiali, ritmi e suoni antichi rivisitati e riarrangiati in maniera originali.

L’iniziativa porta una firma ultradecennale quella organizzata dal centro Artistico Culturale Arcobaleno.

Per il resto, non mancate, per info e costi rivolgersi a Olimpia Ruggiero.