Angri, in 4 a processo per la morte di Aniello Bruno

Morì perché non curato mentre era recluso nel carcere di Salerno. La vittima è Aniello Bruno, 50enne pregiudicato di Angri. Per il gup Gennaro Mastrangelo del tribunale di Salerno sono validi gli indizi della presunta colpa medica. Ieri si è chiusa l’udienza preliminare che vede imputati quattro medici: tre del carcere e uno del pronto soccorso dell’ospedale Ruggi di Salerno. L’accusa è di omicidio colposo.