Angri – Il bullismo e non solo, se ne discute in un convegno organizzato dall’Ass. Culturale”Il SOLE”

1 caso su 3 colpisce sempre più la sfera intima dei ragazzi, un fenomeno indotto anche dall’uso distorto che oggi i giovanissimi fanno della rete.

Bullismo, cyberbullismo sexting e violenze, se ne parlerà Venerdì 5 aprile nel convegno    “NON MI FAI PAURA” che si terrà alle ore 10.30 presso la casa del cittadino, con la presenza delle scuole secondarie “PROFAGRI e Istituti Paritari Don Vincenzo Pastore di Angri.

L’Associazione organizzatrice dell’evento “IL SOLE” con il patrocinio morale del comune, vedrà la presenza con gli interventi di noti professionisti. Avv. Alessia Pisapia, la Psicologa Psicoterapeuta dott.ssa Lucia Cajazzo, il Psicopedagogista ASL Salerno U.O.S.D. Promozione della salute Dott. Luigi D’Alessio, il vice sindaco e Assessore alla Cultura e alla Sanità dott. Giuseppe D’Ambrosio, il Comandante della stazione Carabinieri di Angri, Alessandro Buscema, il Consigliere Comunale e Presidente Commissioni pari opportunità del l’avv. Carmen Fattoruso e dell’Assessore alle Politiche Sociali Maria D’Aniello.

A fare gli onori di casa, ed aprire il tema del convegno il Presidente dell’Ass. Culturale”Il SOLE “Rosa Francese, che illustrerà ai presenti gli obiettivi per affrontare questo tema nelle scuole con una nuova proposta.

Si parla di tanti giovanissimi (ragazze), vittime che vengono ricattate per aver scattato un selfie intimo, o girato a loro insaputa un video senza vestiti o a sfondo sessuale o episodi di pestaggi da condividere poi con agli amici e nelle chat di gruppo .

Oggi quasi il 70 % dei ragazzi utilizza Internet attraverso un telefono cellulare, c’è bisogno di intervenire per prevenire il fenomeno e ridurre i rischi a cui sono esposti i ragazzi e le ragazze.                                                                                                                             È utile conoscere come difendersi da questa realtà pericolosa che i giovani non sanno affrontare da soli.