Angri – Grazie Capitano, auguri per il tuo traguardo pensionistico

Ci sono partenze, arrivi, e traguardi da ricordare, oggi non possiamo fare a meno di scrivere qualche parola, rivolta ad un caro amico, vogliamo dirti grazie per tutto ciò che hai fatto per la nostra collettività. Umanamente sei una persona vera, capace di ascoltare le esigenze di tutti, lo sei sempre stato.

Non hai mancato nel corso della tua carriera di aiutare chiunque avesse bisogno di un conforto, di un consiglio o di un “rapido” intervento sulla strada. Siamo lieti di farti i più sinceri complimenti per tutti questi anni di gloriosa attività,testimoniati dai numerosi attestati di stima in queste ore.

Se permetti Capitano “Cascone” o meglio Rosario, sei una persona cordiale ed educata è solo grazie al tuo carattere hai dimostrato in tutti questi anni di essere una gran bella persona. Ricordi quel periodo in radio, avevamo realizzato parecchi spot pubblicitari, dovrei avere in archivio lo spot “Il mercatone” dove lo realizzammo a due voci, la mia e la tua, poi programmi e tanto altro. Il Comando di Polizia Locale di Angri, perde per “colpa” della pensione una colonna portante e, ne siamo convintia prescindere dall’enorme e indiscussa bravura di tutti i colleghi in servizio e di chi prenderà il tuo posto.

Adesso viene il bello, si ti attende una seconda giovinezza e tanto tempo libero, passato a gustare il caffè a leggere il giornale, senza avere orario di lavoro da rispettare, o fare corse lasciando gli amici seduti al tavolo. I riposi giornalieri non salteranno mai più per motivi di servizio e, chissà, potrai anche avere il tempo di ritornare a divertirti un po’ in fondo te lo meriti.  Ecco prima di concedermi con questo articolo voglio postare all’interno di esso la tua lettera che sinceramente ha commosso un po’ tutti, ecco proprio come il primo giorno che indossasti la divisa in punta di piedi, senza mai montarti la testa.

Ecco la lettera del 30 luglio 2020 – Rosario Cascone 

Oggi termina un viaggio iniziato nel lontano 24 novembre 1980. Ringrazio i miei familiari che mi sono stati vicino ed hanno condiviso con me tutto ciò che ha comportato l’indossare una divisa e mettersi a disposizione della propria comunità. Ringrazio tutti i colleghi con i quali ho avuto l’onore di condividere il mio percorso lavorativo, con un pensiero particolare a quelli scomparsi. Ringrazio tutti gli Amministratori che si sono succeduti in questi quaranta anni alla guida della mia comunità. Ringrazio tutti i cittadini ed amici con i quali ho condiviso questo mio percorso. Da tutti voi posso affermare di aver ricevuto un validissimo aiuto fatto di comprensione, rispetto e collaborazione. Fino all’ultimo giorno ho cercato con onestà, umiltà, coscienza ed amore di onorare la divisa che ho indossato. Spero con tutto me stesso di non aver deluso le vostre aspettative. Sappiate che conserverò gelosamente nel mio cuore ogni momento vissuto per voi ed insieme a voi.

Carissimo Rosario, ricorda, per te la pensione non è un traguardo, ma l’infinita retta di un orizzonte dove poter rinascere e realizzare, finalmente, i sogni di una vita, senz’altro queste righe sono condivise da tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarti lungo il cammino professionale e, quindi, della tua vita.

GRAZIE a nome di tutta la cittadinanza ANGRESE !!!