Angri – Ennesimo furto in auto con scasso, ancora atto incivile in città

Accade di nuovo ad Angri, dopo l’escalation dello scorso anno i malviventi sono tornati all’azione nelle strade del centro e della periferia. I ladri rubano qualsiasi cosa, anche oggetti di scarso valore.

Ieri tra via della Repubblica e Piazza Annunziata ignoti hanno rubato da un’auto in sosta una cartella personale.

Non c’è pace in città e se il fenomeno aumenta in prossimità delle festività natalizie ciò metterà  a rischio l’economia del paese.

Non ci dimentichiamo che lo scorso anno a causa dei tantissimi furti alle auto la gente ci pensava due volte prima di parcheggiare e venire ad Angri.

Episodi che hanno solo dell’incredibile si registrano nella città doriana.

LA DAGA TRAFUGATA – L’ Associazione NOMOS onlus e Associazione Nazionale Combattenti E Reduci -Sezione Di Angri. Era nel mese di novembre del 2017, che le associazioni ridonarono alla Vittoria Alata del nostro monumento ai caduti di Piazza Doria, la Daga che da molti anni prima fu trafugata. Il simbolo della Vittoria nel ricordo di centinaia dei nostri giovani concittadini, partiti nelle due Guerre, mai più ritornati alle loro case ad attenderli invanì figli, fratelli, mariti, padri della nostra Angri! Un gesto ignobile che colpisce la comunità, ma soprattutto la nostra memoria.

IL PALAZZO IN PREDA AI VANDALI – Negli ultimi periodi il palazzo dei Principi Doria resta l’obiettivo di vandali che entrano in azione nelle ore piu’ buie della notte. Il simbolo della nostra città è stato presi di mira alcuni mesi fa è danneggiato con molte scritte sui muri di cinta, ma anche derubato di molti libri antichi, divenuto anche “tiro a segno” con lanci di sassi nelle finestre. Oggi il Palazzo versa in uno stato di semi-abbandono, abbandonato dalla precedente amministrazione la possibilità di trasformarlo in un Polo museale, magari affidandolo a piu’ associazioni presenti sul territorio che avrebbe assicurato un salto di qualità e la garanzia dei servizi magari di vigilanza e custodia.

GIARDINI DI VILLA DORIA DIVENTANO LO SFOGO DI BALORDI – Un Raid vandalico all’inizio del mese di ottobre in villa Doria, alcuni ignoti imbrattano con vernice spray la pavimentazione dei giardini. La villa resta alla mercé degli incivili che con azioni isolate danneggiano panchine, giostre, dog toilette e cestini. Infine, l’uso di biciclette, motorini e cani in piena libertà che si aggirano indisturbati, il mancato rispetto nel calpestare le aiuole, la villa rimane senza controlli.

LA SERA – Il paese sta vivendo in questo periodo uno strano stato di incuria ed abbandono, giovanissimi che formano gruppetti per divertirsi, turbando la quiete delle famiglie in tarda serata. Agiscono indisturbati, urlando, sfrecciando con auto e motorini, suonando i citofoni delle abitazioni, arrecano danni alle auto in sosta, incendiano i sacchetti di rifiuti che si trovano in strada. A tutto questo molti concittadini si fanno promotori per far arrivare un segnale al Prefetto dott. Alessandro Valeri, urgono severi controlli da parte delle forze dell’ordine (sotto organico), e che sia la volta buona per adoperarsi ad un adeguato sistema di videosorveglianza, la città sta diventando davvero terra di nessuno.