Angri – Elezioni 2020 – Mauri pronto al riscatto della città

“Non sarò il sindaco del ricatto, ma del riscatto della città e dei cittadini. Sono pronto a ridare dignità al mio paese” con questo slogan, Pasquale Mauri già sindaco dal 2010 al 2015, ha deciso di scendere in campo”.

L’ex sindaco ha ufficializzato la sua candidatura alla carica di primo cittadino.

“So già” – sostiene Mauri – che in molti mi sottoporranno la loro fiducia, ed io mi impegno per ridare decoro, visione, servizi e verità alla città. La verità per chi amministra è un grande valore. E in questi anni di verità se n’è detta poca, molto poca. La cappa di potere per favoritismi che opprime questa città, oggi può fare il miracolo”.

Ancora TOP SECRET la lista della sua squadra e dei suoi assessori in caso di vittoria.

“In questi cinque anni molti gli interventi in consiglio comunale” – spiega Mauri – mi hanno portato ad operare questa scelta con la mia candidatura, tutto quello che avevamo creato con la mia Amministrazione è stato tutto cancellato in pochi mesi, molte volte ho incontrato i lavoratori, quelli delle Associazioni, anche quelli di categoria, in questi anni ho mantenuto rapporti con tutti, con i cittadini le scuole gli alunni, molti commercianti costretti a chiudere bottega, molti che li attanagliano le tasse, ma resistono, altri hanno deciso di andare via perché non c’era nulla che potesse far ripartire tutto in armonia”.

“Angri ha bisogno di un’amministrazione al servizio dei cittadini, che si riapproprino dei servizi essenziali, noi siamo pronti a farlo con un programma chiaro, snello e con punti importanti per creare anche posti di lavoro”.

“La passata amministrazione ha costruito un castello di veleno e accuse mai visto nella storia di questa città mettendo uno contro l’altro, il risultato è sotto gli occhi di tutti, servizi cancellati è scippati alla città.

È il momento di dire “Mai Più” a questo disastro amministrativo”.

Qui l’intervista  http://svel.to/1gsy