Angri – Disagi a “Corso Vittorio Emanuele”, tra residenti e lavoratori stagionali

I cittadini doriani, di gran carisma e spirito artistico, ormai non riescono più a fare a meno di presentare comunicazioni attraverso cartelli ed annunci vari e poi passare attraverso le pagine social.

Nei pressi di un’abitazione di C.so Vittorio Emanuele, nelle vicinanze di una nota industria conserviera, la Feger, da qualche giorno è presente un avviso che chiede ai lavoratori della già citata azienda di lasciare liberi gli accessi ai garages e di rispettare i parcheggi dei residenti .

Forse lecito, ma di quali parcheggi riservati parliamo?

“Le ennesime richieste da incivili che credono di aver diritto al pieno controllo degli spazi, ancora, comunali e messi a disposizione dell’intera comunità. La pretesa di ritener proprio un posto pubblico è davanti ad accessi privati”: Sono i commenti di alcuni residenti.

La concessione del parcheggio ad personam è una facoltà attribuita dal Codice della Strada e per riceverla si fa riferimento solo ed esclusivamente alla polizia locale e non al proprio senso “civico”.

Per dover di cronaca o della propria filantropia, i residenti fanno presente che a disposizione vi sono ben 2 parcheggi, uno nei pressi della Stazione ferroviaria ed un secondo a Via Santa Maria.

Non poche le parole di indignazione e come già successo in altre circostanze è stato portato in rilievo anche un altro problema: la chiusura del passaggio a livello.

A poco è servito creare una strada più larga, più agevole e a minimizzare i rischi e le noie che tale passaggio ferroviario creava; le lamentele continuano e restano deleterie per la cittadina e per la sua organizzazione.

Antonietta Della Femina