Angri – Consiglio comunale, la maggioranza lo diserta in un comunicato

I sottoscritti consiglieri ed assessori comunali, con riferimento all’ordine del giorno del Consiglio Comunale del 20 e 21 maggio, ritenendo che la richiesta di sfiducia sia dettata più dal timore di dover ammettere l’importanza dei risultati raggiunti dalla nostra Amministrazione, seppure tra mille difficoltà, che dalla reale esigenza espressa dai consiglieri firmatari della richiesta, prendono atto della stessa, per respingerne forma e contenuto, consapevoli che un eventuale commissariamento dell’Ente non possa in alcun modo giovare alla nostra comunità, ma solo a qualche “professionista della sfiducia”.

E’ altresì evidente la pretestuosità della richiesta di sfiducia da parte dei Consiglieri Comunali di opposizione, soprattutto perché proposta a dieci giorni dal voto sul bilancio di previsione, vero banco di prova democratico per qualsiasi amministrazione.

Tanto premesso, i sottoscritti consiglieri ed assessori, rinnovano la fiducia nell’operato del Sindaco Cosimo Ferraioli, nella certezza di garantire in tal modo la continuità delle attività poste in essere e da svolgere, nell’esclusivo interesse della collettività che rappresentano.

Per questi motivi, nel rispetto del mandato elettorale, i sottoscritti Consiglieri ritengono opportuno non partecipare alla seduta del Consiglio Comunale, così come proposta.

 

Il Vicesindaco

D’Ambrosio Giuseppe

Gli Assessori

D’Aniello Maria

D’Aniello Maria Immacolata

Ferraioli Francesco

Mercurio Gaetano

Russo Pasquale

I Consiglieri Comunali                                                           

Ariaudo Giuseppe

D’Ambrosio Claudio

Del Sorbo Giuseppe

Fattoruso Carmen

Grimaldi Vincenzo

Mainardi Antonio

Manzo Carla

Palumbo Antonio Gerardo

Pauciulo Alfredo

Pepe Maddalena

Sorrentino Massimiliano