Angri – Città sconvolta per la morte di Gerardo Ruocco

Arriva come una doccia fredda, quando nemmeno te lo aspetti, si perché non immagini mai la dipartita di un parente, un amico o di un semplice conoscente.

Chi ha avuto modo di conoscerti, dietro l’apparente modestia, conosceva bene il tuo semplice essere sempre presente e indispensabile.

La comunità sentirà molto la tua mancanza, eri parte della banda musicale in onore dei festeggiamenti in del Santo Patrono San Giovanni, la guida per far divertire la tifoseria con il rullo dei tuoi tamburi, sempre pronto ad incitare i tifosi verso la squadra. Sapevano di poter contare sempre su di te.

L’esplosione di gioia dei tuoi 41 anni, era l’ occasione per la festa di San Giovanni, che da alcuni anni accompagnavi in giro per la città nei due giorni, insieme ai ragazzi del comitato festa.
Oggi la città rimpiange ancora un figlio della sua terra, sono mesi che forse qualcosa avvolge la città in queste dipartite improvvise.

Ho voluto riportare un tuo post: “Non bastano 1000 parole contano i fatti”, e tu sei stato degno di fare tanto, ed ora in silenzio, sei andato via lasciando un grande vuoto.

Ma non credere di esserti liberato della tua famiglia dei tuoi amici che ti porteranno sempre nel cuore.
Sono tanti i messaggi di cordoglio che stanno riempendo le pagine social in queste ore.

Grazie di tutto Gerardo, che San Giovanni ti avvolga nel suo manto rosso, quel manto che tante volte hai baciato e hai passato sul tuo capo.

Alla tua famiglia il nostro profondo cordoglio.