Angri – “Città che legge” ottiene per il terzo anno il riconoscimento dal MiBACT

Angri ha ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” 2020/2021 dal Centro per il Libro e la Lettura (Istituto afferente al MiBACT) per la rassegna “Il Castello Letterario”, che si è tenuta nell’anno 2019.

Già nell’anno 2018 e ancor prima nell’anno 2017 aveva ricevuto tale riconoscimento.

Mercoledì 5 Giugno 2019 presso la Casa del Cittadino in Piazza Doria si è ospitata la scrittrice – di primissimo livello nel panorama culturale nazionale – Dacia Maraini,durante la cui serata c’è stata la presentazione del romanzo “Corpo Felice”.

“La sua presenza ad Angri dovrà essere da stimolo e punto di partenza per una pianificazione culturale della nostra Città, slancio per la seconda edizione della rassegna. – così dichiarava l’Assessore Ferraioli un anno fa – Un ringraziamento a tutti i ragazzi che hanno collaborato con me in questo percorso, agli ospiti e alla referente letteraria Giovanna Ferraioli”.

“Un importante riconoscimento per la nostra città e per il lavoro svolto.
Un grande stimolo per la programmazione dei mesi a venire per il settore della cultura, che ad oggi subisce la forte crisi causata dalla pandemia.

Tante le idee e le iniziative che dovranno essere calibrate attraverso le ancora vigenti restrizioni causate dal Covid-19. Stiamo lavorando per adeguarci senza dover rinunciare al piacere di partecipare alla vita culturale angrese e italiana”: così annuncia il sindaco della cittadina doriana Cosimo Ferraioli tramite il suo profilo fb.

Di seguito il link con la graduatoria dei Comuni Italiani a cui è stato riconosciuto il titolo di “Città che legge”. Angri è al 10 posto

Antonietta Della Femina