Angri – Arredamento urbano, “Il soggiorno di una città”

Abbandonare i rifiuti in strada, oltre a denotare uno scarso senso civico, è un comportamento che danneggia la comunità sul fronte del decoro urbano ed in termini ambientali ed economici.

Questa è la parte peggiore della città, siamo alle porte del 2020, ma nella città ci sono ancora persone incivili che danneggiano il proprio territorio.

Mobili di un soggiorno scaricati nei stalli riservati ai posti auto nel parcheggio di via Nuove Cotoniere, i colpevoli hanno agito indisturbati.

Rifiuti abbandonati nelle strade o nei campi non sono certo un bel biglietto da visita per una città, grande e piccola che sia, e vanificano gli sforzi di quelle amministrazioni che lavorano per migliorare il decoro urbano e rendere il proprio Comune più accogliente da un punto di vista turistico così da contribuire allo sviluppo dell’economia del territorio.

L’abbandono dei rifiuti rende inoltre più complessa l’attività di raccolta e gestione dei rifiuti e comporta un aggravio di lavoro che danneggia tutta la comunità dato che inevitabilmente

l’aumento dei costi dell’attività di recupero determineranno un aumento dei costi del servizio che si riverseranno sulla Tari.

Tenere pulito l’Ambiente è un dovere civico, prima che normativo, di ognuno di noi, oltre all’attività ordinaria delle Forze dell’Ordine preposte per legge, tutti i giorni sul territorio agiscono, dovremmo essere anche noi gli ispettori ambientali.

Al di là delle sanzioni però è importante che tutti i cittadini capiscano che non differenziare ed abbandonare i rifiuti in strada non danneggia l’Azienda o il Comune ma danneggia prima di tutto noi stessi, la comunità in cui viviamo e dove cresceranno i nostri figli.

Per questo l’invito ad usufruire, del trasporto dei rifiuti ingombranti, ad utilizzare il servizio gratuito di raccolta domiciliare di Angri Eco Servizi.