Amalfi – Conto alla rovescia per il Capodanno Bizantino XX Edizione

Amalfi è pronta a rievocare la sua storia. Con uno straordinario salto in quel glorioso passato durante il quale, da regina dei mari ricca e intrepida, seppe tessere rapporti commerciali con l’Oriente, aprire fondachi e commercializzare spezie e broccati. Solcando quel mare che per gli amalfitani ha sempre unito e mai diviso. Comincia il conto alla rovescia per il Capodanno Bizantino evento ormai consolidato che trae spunto dall’eminenza politica delle civitates per offrire un carnet di appuntamenti che faranno da cornice alla proclamazione del nuovo Magister di Civiltà Amalfitana.

E proprio il Mare sarà il tema che contaminerà questa edizione della manifestazione come sempre realizzata tra Amalfi e Atrani. Come spiega l’assessore a cultura, beni culturali, eventi e tradizioni Enza Cobalto: “ La ventesima edizione del Capodanno Bizantino si farà, è al mare che ci ispiriamo, come città che di mare è sempre vissuta e che del mare ha fatto la storia. Non possiamo però chiudere gli occhi e far finta che non sia successo niente. Ancoriamo l’evento a questo particolare momento storico e ne proponiamo una versione riformulata ”.

L’appuntamento con l’apertura del Capodanno Bizantino è per il 31 agosto e il 1° settembre, quando Amalfi e Atrani rievocano l’inizio dell’anno fiscale e giuridico nell’epoca dell’Impero d’Oriente. Il programma si basa sui capisaldi storici dell’evento come l’intervista al Magister di Civiltà Amalfitana, la cerimonia di investitura secondo l’antico e suggestivo rito di incoronazione dei Duchi di Amalfi, alla presenza dell’Arcivescovo, sulla scalinata della Cappella San Salvatore de’ Birecto di Atrani, e la presentazione del Magister alla popolazione con il suo saluto sulle scale del Duomo di Sant’Andrea Apostolo ad Amalfi. Non ci sarà l’imponente Corteo Storico che da Amalfi si dirige verso Atrani, come richiesto dalle misure in vigore che prevedono solo eventi in forma statica, i figuranti saranno già disposti nei luoghi dell’investitura e della presentazione. Nei prossimi giorni il programma saranno svelati il programma integrale, inclusi gli eventi musicali, ed il nome del Magister.

Il Capodanno Bizantino è organizzato dal Comune di Amalfi in collaborazione con il Comune di Atrani e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana. L’evento si divide tra tradizione, approfondimento culturale e intrattenimento lungo un tema predefinito scelto proprio intorno al nome del Magister, mentre il titolo viene assegnato a una personalità, amalfitana d’origine o di adozione, che si è distinta per particolari meriti in uno dei settori di spicco dell’antica civiltà medievale e che sarà svelato solo a ridosso dell’evento assieme ai nomi degli artisti che con i loro concerti accompagneranno la rievocazione.