All’Unisa il progetto “Come nasce uno spettacolo”

L’Università degli Studi di Salerno, con il suo Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale, nell’ambito del Corso di Laurea Davimus e del Laboratorio di Filosofia e Linguaggi dell’Immagine, promuove il progetto “Come nasce uno spettacolo”, prove aperte del Laboratorio di drammaturgia e regia diretto da Stefano Jotti con Giusy Iannone (La donna) e Andrea Avagliano (Joe).

Di’ Joe di Samuel Beckett

L’idea di questo laboratorio nasce da un piccolo studio di Di’ Joe che Stefano Jotti curò circa nove anni fa per uno spettacolo intitolato Beckettiana, esito finale del corso teatrale triennale svoltosi presso l’Università di Salerno, diretto da Renato Carpentieri, in cui Jotti era l’insegnante di recitazione.

In questo ritorno a Di’ Joe l’attore-regista si propone di sperimentare, in una prima fase, la prassi drammaturgica di rielaborazione del testo (originariamente scritto per la televisione) per il teatro, integrandolo con altri brani beckettiani attinenti la tematica di Di’ Joe.

Nella seconda fase passerà alla regia, ossia alla messa in scena del testo con la collaborazione di due attori professionisti: Giusy Iannone e Andrea Avagliano.

La prima e la seconda fase si svolgeranno in presenza di una classe di studenti dell’Università di Salerno e di un gruppo selezionato di studenti delle scuole coinvolte nel progetto, che potranno in tal modo entrare nel vivo del lavoro teatrale e verificare la loro vocazione per le arti dello spettacolo (tale partecipazione si inserisce all’interno del processo di un percorso modulare di PCTO).

Tempi e modalità:

7 ottobre, Teatro d’Ateneo, ore 10,30: presentazione del progetto. Coloro che intendono partecipare al progetto si presentino con una breve lettera motivazionale relativa all’interesse per il teatro e per questo progetto.

7 ottobre – 17 ottobre (escluso sabato e domenica): prove aperte (con orari e luogo definiti nel corso della presentazione) della durata di 6 ore effettive (pausa pranzo esclusa).

15 dicembre – 20 dicembre: prove aperte con gli attori e spettacolo finale al Teatro d’Ateneo.