Alfaterna ko, ma senza ripercussioni sulla classifica

PIMONTE: Costigliola, Amaruso (10’ st Aruta), Scippa, Pallonetto, Incarnato, Caraviello, Scognamiglio, Esposito, Catalano (43’ st Longobardi), Agnello, Amarante (28’ st Iacomino). A disposizione: Gaiangos, Servillo, Bottone, Ingenito. Allenatore: Vitter.
ALFATERNA: Caso, Salvato (30’ st De Maio), Bottiglieri, Pascale, Arnese, Angona, Rapolo N. (15’ st Cirillo), Mansi, Peluso, Cascella, Ilardi. A disposizione: Bruno, Grillo, Franza, Vescovo, Salierno. Allenatore: Sellitti (squalificato, in panchina Barba).
ARBITRO: Scudieri (Caserta). Assistenti: Falco (Frattamaggiore) e Costa (Caserta).
RETE: 12’ st Caraviello, 20’ st Aruta.

NOTE. Ammoniti: Aruta, Amarante, Scognamiglio ed Esposito (P); Pascale, Mansi, Cascella, Angona (A).

L’Alfaterna va ko al San Michele. Vince il Pimonte col punteggio di 2-0, confermandosi quarta forza del girone B di Promozione, alla vigilia di un rush finale che si preannuncia davvero scoppiettante per la zona play-off. I nocerini – orfani dei vari Benevento, D’Amato, Ammendola e dello stesso Franza, tenuto precauzionalmente in panca – soffrono il miglior approccio alla partita dei padroni di casa.

Il Pimonte ci prova con Agnello, Catalano ed Esposito, senza però trovare fortuna. Unica traccia dell’Alfaterna poco dopo la mezz’ora, ma Costigliola è bravo a uscire e anticipare Peluso su cross di Mansi.

Ad inizio ripresa la musica non cambia e Catalano chiama subito Caso all’intervento in calcio d’angolo. Al 12’ il Pimonte Passa. Cross dalla sinistra di Scippa, Caraviello realizza in posizione quanto meno dubbia: le vibranti proteste dell’Alfaterna non smuovono il signor Scudieri di Caserta, che indica il dischetto di centrocampo.

I nocerini sembrano svegliarsi, ma al 20’ arriva il raddoppio dei padroni di casa con Aruta, che di testa gira a rete un preciso cross di Pallonetto. Il gol taglia completamente le gambe ai ragazzi di mister Sellitti, che rischiano un margine ancora più ampio quando prima Aruta, poi Esposito non indovinano lo specchio della porta. Chiusura di match col colpo di testa di Cirillo, che si alza sulla traversa.

Arriva dunque la sconfitta per l’Alfaterna, che ha però ancora a sua disposizione un margine di 5 punti di vantaggio proprio sul Pimonte, ma soprattutto un distacco di 7 lunghezze dal Barano, secondo della classe, che renderà visita ai nocerini sabato prossimo, sul sintetico del Domenico Sessa di Castel San Giorgio.