Agropoli – Il mare riporta sulla spiaggia pezzo di legno della “Cocca” genovese

Ennesimo ritrovamento sulla spiaggia del Lido Azzurro di Agropoli, in provincia di Salerno.
La mareggiata dei giorni scorsi ha fatto affiorare un pezzo di legno, con ancora presenti i chiodi che fissavano il fasciame all’ossatura, di una “Cocca” genovese, nave da carico affondata nel 1491 nella zona di mare tra la Licina ed il Fortino.
Si tratterebbe di un pezzo di un madiere della nave.

«E’ facile ritenere che oramai la chiglia del relitto, ritrovato nel 2000, sia irrecuperabile. Lo scorso anno era stata creata una gabbia di pietre per bloccare lo sfaldamento del relitto, ma non è servita. Il fasciame ritrovato nel 2017 e nel 2018 è stato recuperato e depositato nell’Antiquarium, grazie all’intervento della Polizia Municipale di Agropoli», ha spiegato l’esperto di storia locale Ernesto Apicella.

Il reperto  è stato ritrovato da Carlo Scalzone, “guardiano” del relitto.

Prelevato e custodito dal titolare di uno stabilimento balneare, ora è stato recuperato dagli uomini della polizia locale che procederanno poi a depositarlo nell’Antiquarium di Agropoli.

Antonietta Della Femina