Agro e traffico, intesa finalmente siglata

Multe e controlli in arrivo per i camion che non usano lo svincolo più vicino al luogo di carico o scarico delle merci. È una delle principali azioni previste dall’intesa sottoscritta questa mattina in Prefettura a Salerno per trovare una soluzione congiunta al problema del traffico che crea disagi ma anche preoccupazioni per l’impatto ambientale nell’agro nocerino sarnese e nella Valle dell’Irno.

Presenti al tavolo del Prefetto Russo i sindaci di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, Castel San Giorgio, Paola Lanzara, Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli e Sarno, Giuseppe Canfora. Nelle scorse settimane in modo autonomo i primi cittadini avevano emanato ordinanze differenti per mitigare le criticità legate al traffico. “Oggi mettiamo ordine e creiamo un percorso omogeneo- ha dichiarato il Prefetto, presentando le misure adottate e concordate anche con le sigle sindacali e datoriali del settore dell’autotrasporto- il territorio è stato diviso in quadranti, associando ognuno di questi ad uno specifico svincolo autostradale. Saranno previsti controlli base alla bolla di accompagnamento”.

I tir saranno costretti ad utilizzare lo svincolo “associato” alla zona di consegna cercando di evitare per quanto possibile la viabilità ordinaria.Resta però il problema del tratto tra Salerno e Cava dell’A3, interdetta ai mezzi pesanti per lavori in corso al viadotto per i quali si solleciterà Ministero delle Infrastrutture e Sam al fine di velocizzare riapertura.