Agro e ambiente, il progetto Sentinella volontaria del fiume Sarno

RETE DI CITTADINANZA E COMUNITA’ IN DIFESA DEL BACINO IDROGRAFICO DEL FIUME SARNO – SENTINELLA VOLONTARIA DEL FIUME SARNO –
Progetto Sostenuto dal Centro Servizi del Volontariato della Provincia di Salerno – SODALIS CSV SALERNO
IDEATORE E CAPOFILA PROGETTUALE: Organizzazione di Volontariato “Nuove Prospettive” Onlus – Roccapiemonte PARTNER: SEGNALI DI VITA ONLUS di Roccapiemonte / APS IL GALEONE DEI SOGNI di Fisciano

Evento Patrocinato dal Comune di Castel San Giorgio e dai seguenti Enti: Provincia di Salerno, Ente Parco del Bacino Idrografico del Fiume Sarno Moralmente Patrocinato dai comuni di: Striano, Calvanico, Mercato San Severino, Castellammare di Stabia, Casola di Napoli, San Marzano Sul Sarno, Torre Annunziata, Cava De’ Tirreni, Sant’Egidio Del Monte Albino, Roccapiemonte, Bracigliano, Sant’Antonio Abate, Nocera Inferiore, Scafati, Corbara, Nocera Superiore, Sarno.

Sono state inoltrate richieste di patrocini ad altri comuni che ad oggi alla data del 5 ottobre 2019 non risultano aver voluto o potuto patrocinare l’iniziativa. La comunicazione di richiesta di patrocinio morale è stata inviata a tutti i comuni e enti competenti del Bacino Idrografico del Fiume Sarno in data 3 settembre 2019, ecco i seguenti comuni enti che ad oggi non hanno patrocinato: Autorita’ Di Bacino Distrettuale Dell’appennino Meridionale, Regione Campania, Consorzio di Bonifica Integrale Comprensiorio Sarno, Ente Idrico Campano, Distretto Turistico Pompei, Monti Lattari, Valle del Sarno, Città Metropolitana di Napoli, Provincia di Avellino, Angri, Forino, Montoro, Pagani, San Valentino Torio, Santa Maria La Carità, Siano, Solofra, Boscoreale, Contrada, Fisciano, Gragnano, Lettere, Monteforte Irpino, Moschiano, Palma Campania, Pompei, Poggiomarino, Quindici, Serino, Torre del Greco, Ercolano, San Giuseppe Vesuviano.
Breve descrizione dell’iniziativa
“Reti di cittadinanza e comunità in difesa del bacino idrografico del fiume Sarno” e un’azione di formazione e informazione della cittadinanza per la tutela del Bacino Idrografico del Fiume Sarno. Questa azione si occuperà, nella provincia di Salerno, di dare vita alla figura di un volontario denominato “Sentinella Volontaria del Bacino Idrografico del Fiume Sarno” abbreviato “Sentinella Volontaria del Fiume Sarno”. La Sentinella Volontaria del Fiume Sarno, farà un percorso di formazione ed informazione sul rischio e pericolo derivante dall’inquinamento dei corsi d’acqua; effettuerà una formazione approfondita anche tra i comuni che vengono bagnati dal Fiume Sarno e i suoi tributari, allo scopo di avere una conoscenza sulla geografia territoriale e le fonti di inquinamento che nel corso dei decenni hanno reso il fiume Sarno, tra i fiumi piu inquinati del mondo. Ad oggi, nel territorio salernitano del bacino idrografico del Fiume Sarno non esiste una figura volontaria che autonomamente attraverso una formazione precisa, realizza attività di cittadinanza attiva attraverso segnalazioni, incontri con la cittadinanza locale, con le istituzioni di tutela della biodiversità locale e con gli organi di controllo con azioni di dialogo diplomatico.
L’obiettivo della “Sentinella Volontaria del Fiume Sarno”, e quello di creare “Reti di Cittadinanza e Comunità in Difesa del Bacino Idrografico del Fiume Sarno”, sarà anche quella di coinvolgere altri cittadini alle attività di Sentinella Ambientale e trasmettere il proprio bagaglio formativo e informativo a tutela della salute della cittadinanza, dei Corsi d’Acqua e dell’Ambiente circostante. La “Sentinella Volontaria del Fiume Sarno” riceverà una formazione che illustra la storia, la geografia e le diverse fonti di inquinamento e le loro origini allo scopo di avere chiara la situazione
dello stato di inquinamento del passato, del presente e in prospettiva futura e in modo corretto avviare tutte le procedure che il cittadino ha in potere o dovere di mettere in campo.
La giusta formulazione di un atto di denuncia, di tutela, di dialogo con le istituzioni e cittadinanza, sono fondamentali per arrivare alla diffusione delle informazioni ed esporle all’/agli interlocutore/i in modo corretto. Importante momento di formazione sarà il modulo sul giornalismo e come, e con quali strumenti creare da zero un giornale cartaceo/online che racconti le notizie nell’ambito del Bacino idrografico del Sarno. Il progetto si avvarrà della collaborazione di Comitati, Organizzazioni di Volontariato ed Enti Pubblici di tutela e controllo che hanno competenza sul fiume Sarno. Nei corsi teorici grazie all’acquisto di Dispenser in Vetro, Bicchieri di Vetro e Bicchieri in materiale biodegradabile l’azione potrà certificarsi “Plastic-Free” e tendente al rifiuti zero.
Obiettivi dell’iniziativa
Formare dei Volontari alla cittadinanza attiva a tutela del Bacino Idrografico del Fiume Sarno e dell’Ambiente circostante. Attuare strategie di Comunicazione mediante i vettori del dialogo, mezzo informatico e formulazione corretta di atti di segnalazione e denuncia che avvengono tra volontari e cittadinanza, tra volontari e comitati e organizzazioni, tra volontari e istituzioni pubbliche di tutela e di controllo. Alla base dell’azione vi e la Promozione del Volontariato e della Cittadinanza Attiva che sono motore di continuità. Inoltre, e prevista anche la Promozione del Territorio come base di partenza positiva e propositiva.
Programma dettagliato dell’iniziativa
L’azione Formativa si svolgerà nel periodo che va da metà Ottobre 2019 a metà Marzo2020 ma non finirà per quella data poiché il progetto ha come obiettivo quello di creare un gruppo che operi nel tempo sul territorio. Il Programma e diviso in 12 giorni di formazione con personale specializzato che tratteranno: Geografia e Geologia, Storia dell’inquinamento del Bacino Idrografico del Fiume Sarno, Chimica di Base, Norme su reati ambientali, Amministrazione Pubblica, conformazione amministrativa e politica degli Enti che ricadono e hanno competenze nel Bacino Idrografico del Fiume Sarno, Storia e Promozione del Territorio, Cittadinanza Attiva, Corretto utilizzo dei Social, Notizie dai Siti Web e Fake News sull’Ambiente, Creazione di una Bozza a scopo didattico di un Giornale denominato “Fiume Sarno”. Inoltre verranno insegnate attraverso l’Associazione di Promozione Sociale “Il Galeone dei Sogni” di Fisciano nozioni di didattica per illustrare ai Bambini e Adolescenti le problematiche ambientali. Successivamente alla formazione ci saranno delle uscite sui luoghi storici del Bacino Idrografico del Fiume Sarno con l’obiettivo di farne conoscere ai cittadini volontari le bellezze, ma allo stesso tempo farne comprendere come l’industrializzazione, la mancata depurazione delle acque industriali e cittadine, gli sversamenti abusivi inquinino pesantemente il territorio trasmettendo nel volontario la motivazione giusta per attivarsi in tutela della biodiversità e salute cittadina. Vi saranno sui luoghi delle uscite simulazioni e reali attività di segnalazione della criticità ambientale. Infine, importanti saranno le uscite (alla fine del corso) presso i palazzi della Regione Campania a Napoli e Ministero dell’Ambiente a Roma che avranno lo scopo di presentare il progetto agli uffici Amministrativi e Politici portando tale azione come proposta di continuità per la promozione della cittadinanza attiva e volontariato in supporto al lavoro delle Istituzioni.