Afro Napoli United e Scafatese, benvenute in Eccellenza

Primi verdetti con largo anticipo in due dei quattro gironi di Promozione. L’Afro Napoli United nel girone B e la Scafatese nel girone D fanno festa, facendo ingresso dalla porta principale nel campionato di Eccellenza.

Per i canarini – per usare un gergo ciclistico nel giorno della Milano-Sanremo – il massimo campionato regionale rappresenta una sorta di “traguardo volante”, tappa intermedia per provare a ritornare nei campionati nazionali, così come vorrebbe il curriculum sportivo del club gialloblu.

Nel big match di Baronissi contro il Salernum, la formazione di mister Macera va in svantaggio grazie a una magia su punizione di Botta, poi riequilibra le sorti grazie a un autogol e, nelle ultimissime battute, trova la rete del sorpasso con Pirone, immancabile firma nel taccuino marcatori dei canarini da quando è arrivato alla corte di patron Cesarano.

Per l’Afro Napoli United è un traguardo storico. Nato nell’ottobre del 2009, il club simbolo dell’integrazione si è iscritto per la prima volta a un campionato Figc nel 2013, esordendo con la vittoria del campionato di Terza Categoria. Poi, altre due vittorie consecutive che hanno portato il sodalizio biancoverde al torneo di Promozione, con una stagione di assestamento nella scorsa annata e la cavalcata trionfale culminata con il tris rifilato alla Neapolis che ha portato al salto diretto in Eccellenza.