Afragola. Scoperta choc, cibo scaduto ai bimbi a scuola

Cibo scaduto per i bambini della scuola materna Aldo Moro di Afragola. I piatti destinati ai piccoli di 3 e 4 anni in una busta preconfezionata erano scaduti lo scorso 8 gennaio e confezionati il 10 ottobre del 2018. Il caso riguarda la fesa di tacchino servita ai bambini, ma quando le maestre si sono accorte della scadenza del cibo hanno subito allertato la dirigente scolastica Rosalba Sorrentino che ha segnalato la vicenda al sindaco Claudio Grillo. La società che fornisce i pasti, l’Ati, anche ad altre quattro scuole, ha ricevuto la PEC da parte del comune. Una vicenda incredibile perché i controlli non sono stati fatti, oppure sono stati fatti male, anche perché la stessa ditta a novembre era stata segnalata per la presenza di blatte nei piatti. Allora, non ci fu la sospensione del servizio come racconta l’assessore Cristina Acri perché non fu ritenuto necessario da parte dell’Asl e la ditta ATI Capital Vegezio ora dovrà rispondere delle contestazioni da parte del Comune. Inoltre, è stata contestata anche la presenza di sodio all’interno dell’alimento, eccessiva per quanto riguarda il fabbisogno dei bambini.