Adesca due donne con un finto incidente, poi la violenza: 45enne ai domiciliari

I carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo hanno eseguito questa mattina – nell’ ambito di un’ indagine coordinata dalla Procura di Napoli Nord – un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 45enne napoletano, domiciliato nel quartiere Secondigliano, ritenuto responsabile del delitto di violenza sessuale aggravata nei confronti di due ragazze, di cui una minore di 16 anni.

Ad innescare le indagini, le denunce delle due donne. Entrambe – in relazione a due distinti episodi, verificatisi nei mesi di luglio e ottobre 2017 – hanno riferito agli inquirenti d’aver subito violenze dall’uomo, che prima avrebbe toccato le loro parti intime e poi le avrebbe costrette a toccare – a loro volta – le sue.
Identico, in entrambi i casi, il modus operandi dell’uomo, che dopo aver finto di essere rimasto vittima di un incidente stradale con il proprio motoveicolo, ha indotto le vittime a fermarsi per aiutarlo, consumando a quel punto la violenza.