Accadde oggi. Sport, Bjorn Borg lascia il tennis dopo la sconfitta con McEnroe

10

E’ stato definito l’uomo di ghiaccio che ha vissuto negli eccessi.

E’uno dei più grandi tennisti di tutti i tempi che tuttavia non ha saputo resistere alle tentazioni della droga. Dall’esordio sportivo del 1972 fino al 1980 è stato il re incontrastato del tennis battendo spesso i suoi rivali, Jimmy Connors e John McEnroe.

La sua carriera iniziò ad incrinarsi nel 1981 proprio dopo una sconfitta subita da McEnroe a Wimbledon, che aveva vinto per cinque anni consecutivi fino ad allora. Nel 1982 giocò soltanto il Torneo di Montecarlo e il 22 gennaio 1983, a soli 26 anni, annunciò che avrebbe lasciato per sempre il campo da tennis.

Fa eco ancora oggi una dichiarazione della madre di Borg secondo la quale “la cocaina lasciò vincere McEnroe” e per lei fu una grande delusione visto che aveva preparato nella madia lo spazio per la sesta coppa.

Nello stesso 1983 divorziò dalla moglie Marianna Simonescu, da cui aveva un figlio, ed a declinare fu la carriera ma anche la vita dello sportivo. Nel 1988 l’uomo di ghiaccio inizia una relazione con la cantante Loredana Bertè che sposerà l’anno successivo.

I due conducono assieme una “vita sopra le righe” fino al divorzio del 1992. Col passare degli anni il gossip sullo sportivo è man mano diminuito e più nulla si conosce più della sua vita quotidiana.

L’ultima notizia “rumorosa”risale al 2006, anno in cui lo svedese mise all’asta alcuni trofei vinti e racchette usate durante match importanti. In tale occasione si offrì Agassi di comprare il tutto e allestire un museo privato, affinché non finisse in mani sbagliate, ma Borg chiuse improvvisamente l’asta e da allora, silenzio.