Accadde Oggi – Il Teatro ricorda uno dei suoi cari figli

Cinque anni fa ci lasciava Luca De Filippo.

Luca era nato a Roma nel 1948 dalla relazione tra il maestro del teatro Edoardo e la soubrette Thea Prandi.

La carriera di attore di Luca De Filippo è iniziata prestissimo e quasi senza poter scegliere: a soli sette anni il padre lo fece recitare nel ruolo di Peppeniello nella commedia ‘Miseria e nobiltà’ del nonno Eduardo Scarpetta.

Una carriera nata come naturale ‘conseguenza’ dell’essere nato in una delle più grandi famiglie del teatro partenopeo ma proseguita per passione.

Il vero debutto teatrale è a vent’anni con ‘Il figlio di Pulcinella’con lo pseudonimo di Luca Della Porta, proprio perché teme di apparire “raccomandato”.

Nel 1981, quando il padre si ritira, fonda una propria compagnia teatrale, “La compagnia di teatro di Luca De Filippo”, con cui affronta buona parte delle commedie paterne e degli Scarpetta.

La morte di Luca De Filippo ha privato il mondo del teatro di un interprete della cultura napoletana nel mondo capace di spaziare dal repertorio classico a quello contemporaneo senza perdere la sua arte e l’eleganza che caratterizza i De Filippo.

L’ultimo lavoro al cinema è stato in ‘Come te nessuno mai’di Gabriele Muccino dove ha interpretato il padre di Silvio Muccino. 

Il suo ultimo ruolo in assoluto invece, nel film di Gianfranco Cabiddu ‘La stoffa dei sogni‘, omaggio alla commedia napoletana con la storia di una modesta compagnia di teatranti che naufraga con dei pericolosi camorristi sulle coste dell’Asinara, isola-carcere del Mediterraneo.

Giuseppina Rita De Stefano