A Torre del Greco la Vesuvio Cup: il torneo giovanile internazionale organizzato dalla Turris

Un imponente torneo giovanile. Un evento che ricorda il vecchio “Mattia Ascione”, ma dal respiro ancor più ampio. E’ in programma a Torre del Greco, dal 25 al 28 aprile 2019 la prima edizione della Vesuvio Cup. Annunciata la partecipazione di circa 100 squadre italiane ed europee; previsto un afflusso di circa 2mila persone a Torre del Greco nei quattro giorni della kermesse, organizzata dalla Turris. Ieri sera la presentazione ufficiale.
«Sarà un grande evento – spiega l’event manager corallino Massimo Prete – interamente ambientato a Torre del Greco. Il lavoro organizzativo è intenso e gravoso: abbiamo cominciato lo scorso mese di febbraio col sondare la disponibilità di adeguate strutture alberghiere. Giovedì 25 aprile Torre del Greco ospiterà un’imponente cerimonia di inaugurazione che prevede una sfilata di tutti gli atleti coinvolti per le vie cittadine».
«Ricordo ancora – continua il presidente corallino Colantonio – il primo torneo giovanile a cui abbiamo partecipato, a San Siro. Da allora ho cominciato a sognare di organizzarne uno di portata internazionale a Torre del Greco. Un sogno che accompagna l’altro, quello di portare la Turris in Serie C. Torre merita tanto, serve solo un po’ di impegno da parte di tutti. Sarà un evento che lascerà il segno, ne sono certo».
Presente alla serata di presentazione anche il centrocampista corallino Domenico Aliperta. «Mi piacerebbe dare il mio contributo in qualità di allenatore, accompagnatore o qualsiasi altro ruolo disponibile. Questo torneo è destinato a lasciare il segno: rappresenterà per tutti i piccoli calciatori un importante momento di aggregazione, confronto e crescita sul piano culturale e sociale».
Impegnato in prima linea il settore giovanile della Turris. «Finalmente ospiteremo a casa nostra un evento della portata di quelli cui finora abbiamo partecipato da ospiti»: così i responsabili Antionio Piedepalumbo e Lorenzo Salvatore.
Quindi Nino Scarfato, presidente AIAC. «Colantonio sta facendo un gran lavoro, per la Turris e per Torre del Greco: imprenditori come lui vanno incoraggiati dalla città e dalle Istituzioni affinché non perdano mai l’entusiasmo che mettono in campo».

Fulcro dell’evento, lo stadio Liguori, che ospiterà tra l’altro – in corrispondenza dello spazio sottostante la Tribuna Strino – il Colma Sport Village.