A Pagani “Cuore e lavoro” l’incontro dell’ASL di Salerno con il mondo del lavoro

Si è svolto oggi alle 9.30 all’Auditorium di Pagani il convegno “Cuore e lavoro” incentrato ad approfondire l’incontro dell’Asl Salerno con il mondo del lavoro presentando il proprio programma di prevenzione e di promozione della salute quale strumento per fare acquisire alla popolazione target la consapevolezza che migliorare se stessi migliora l’ambiente circostante.
Fine dell’evento è quello di favorire e potenziare l’adesione ai programmi di prevenzione e screening, sviluppare la consapevolezza dell’importanza dell’attività fisica e motoria per prevenire patologie legate alla sedentarietà quali obesità, diabete, malattie cardiovascolari e contrastare il consumo di alcol e droghe come anche l’abitudine al fumo. Costruire sane relazioni finalizzate a contrastare fenomeni di depressione e di stress è un ottimo antidoto per appropriarsi del proprio benessere fisico e di quello circostante, a cominciare da quello lavorativo.
L’evento, organizzato dall’Unità Operativa Semplice Dipartimentale Promozione della Salute – Asl Salerno e diretto dalla dott.ssa Rosamaria Zampetti, ha visto la presenza dei vertici dell’Asl Salerno, dei dirigenti delle strutture interessate, di medici, psicologi ed operatori coinvolti nel progetto, ma soprattutto di rappresentanti del mondo del lavoro, come il direttore del Dipartimento prevenzione Domenico della Porta, e i rappresentanti della sicurezza presso le aziende, aziende dei vari settori produttive.

“Con tale iniziativa -ha dichiarato la d.ssa Rosa Zampetti- l’Asl dà piena attuazione al Piano di Prevenzione Nazionale, adottato dalla Regione Campania. Si tratta di un vero e proprio piano divulgativo, il primo in Campania, sui corretti stili di vita, e sulle abitudini che si consolidano ogni giorno nei luoghi di lavoro. Sana alimentazione, attività fisica, corretta alimentazione nelle mense, prevenzione del diabete, controlli medici periodici, l’assunzione di posizioni corrette sul lavoro, sono tanti gli aspetti che concorrono a preservare la salute del lavoratore, la sua sicurezza e quella degli altri, rispetto ai quali l’Asl Salerno si vuol fare parte attiva, per il bene dei suoi cittadini-lavoratori”.
Ai nostri microfoni, in diretta e in esclusiva per Medianews24 l’intervista del dirigente dell’ASL di Salerno, Ferdinando Primiano, direttore sanitario dell’Asl Salerno che ci ha aggiornato sulle novità riguardanti il Dea, progetto di unificazione degli ospedali di Nocera, Pagani e Scafati, dei nuovi fondi prestabiliti per l’ingrandimento e l’ampliamento del reparto di oncologia di Pagani. Tutte le interviste sono visibili sulla nostra pagina Facebook.