30 anni fa moriva il grande Alberto Moravia

“Mio figlio, veramente, è un idealista… ma di questi tempi che è un idealista? Un fesso. Magari non per colpa sua, magari per forza, ma un fesso”: così scriveva lo scrittore Alberto Moravia, pseudonimo di Alberto Pincherle.
Un italiano che ha vissuto la guerra, il dopoguerra,la ripresa della società italiana e che ha saputo far rivivere la storia e metterla nero su bianco nei suoi scritti.

Scrittore, poeta, giornalista, reporter, critico cinematografico: figlio di una famiglia abbiente, nel 1916 – all’età di nove anni – fu colpito da una seria forma di tubercolosi ossea che lo costrinse a letto per ben cinque anni. Anni che dedicò alla lettura di grandi scritti europei: i suoi autori preferiti furono Dostoevskij e Proust.

«Soprattutto quando ero bambino, la noia assumeva forme del tutto oscure a me stesso e agli altri, che io ero incapace di spiegare e che gli altri, nel caso di mia madre, attribuivano a disturbi della salute o altre simili cause.» (La noia, 1960)
Uno dei più celebri romanzieri del XX secolo:
ha assunto risonanza nel 1929 con il romanzo Gli indifferenti.
Un’opera in cui con perfetto realismo vengono descritte le meschinità e le ipocrisie della misera società borghese.

«Moravia è indispensabile — afferma lo scrittore Antonio De benedetti — per capire la Roma del Dopoguerra: lui è riuscito a scrivere nei suoi racconti il mutamento dei volti, delle facce delle ragazze romane, dalla Liberazione a quando, pochi anni dopo, le vedevi passare sul sedile della Vespa con i capelli al vento (…) Quindi dico: Moravia è un grande scrittore. Punto». (così riportato su il Corriere della Sera)

Un autore indispensabile, un autore così lontano, ma così terribilmente attuale, un autore che ha portato l’Italia nel mondo, un autore ed un uomo che ha visto mutare e che egli stesso è mutato, un uomo che ha sempre affermato “Nonostante una lunga vita piena di difficoltà di tutti i generi,alla fine mi considero un privilegiato per il fatto di essere un artista”.

Antonietta Della Femina