Sequestrate 4.000 galline ovaiole nel Vesuviano

Maxi sequestro di galline nella provincia di Napoli. Un’azienda di Somma Vesuviana è stata oggetto di un controllo da parte dei Carabinieri della Forestale che, insieme ai tecnici dell’Asl, hanno apposto i sigilli al termine dell’ispezione. Nell’impianto mancavano i sistemi di filtraggio dell’aria e le autorizzazioni ambientali per le emissioni degli allevamenti. Per questo motivo, l’edificio di 2.000 metri quadrati è stato sottoposto a sequestro, così come le 4.000 galline ovaiole che venivano utilizzate per la produzione di uova da immettere sul mercato. Un’attività, quindi, che tutela la salute pubblica e l’intera filiera alimentare.