Rapina all’agenzia: stavolta una scommessa finita male…

Stavolta il diciassettenne aveva scommesso su stesso e sulle possibilità di farla franca. Gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine Campania, però, l’ hanno arrestato per il reato di rapina aggravata. I poliziotti, durante l’attività di controllo del territorio, passando per via Figurelle, hanno notato il ragazzo che correva in direzione del loro senso di marcia che alla vista della Polizia si è coperto il volto con lo scalda collo e ha tentato la fuga. Lo hanno inseguito e bloccato. A seguito di un controllo gli agenti hanno rinvenuto nelle tasche del minore un coltello di  circa 30 cm e la somma di 2.800 euro , in banconote da 50 euro ciascuna, tenute unite da una fascetta di carta recante una scritta dell’importo stesso. I poliziotti hanno accertato che il ragazzo pochi minuti prima aveva rapinato un’agenzia di scommesse, costringendo il gestore, sotto la minaccia di un coltello, a consegnarli l’incasso.