16 settembre: i fatti e i personaggi

1904 – In Italia inizia il primo sciopero generale che durerà sino al 21 settembre, innescato dalla strage dei minatori sardi il 4 settembre ad opera dei carabinieri
1908 – Viene fondata la General Motors
1920 – Un carretto carico di esplosivo viene fatto esplodere in Wall Street, tra la sede della banca “Morgan & Stanley” e la Borsa valori. Unico responsabile della strage è l’anarchico italiano Mario Buda. Nell’attentato troveranno la morte 33 persone, duecento il numero dei feriti
1940 – Il governo degli Stati Uniti avvia il Selective Training and Service Act, che istituisce la leva militare
1941 – Lo scià di Persia è costretto ad abdicare in favore del figlio Mohammad Reza Pahlavi sotto la pressione di Gran Bretagna e URSS
1949 – Rilascio del primo episodio di Wile Coyote e Road Runner
1963 – La Malaysia viene formata da Malaya, Singapore, Borneo Settentrionale Britannico e Sarawak
1966 – La Metropolitan Opera House di New York apre al Lincoln Center
1973 – Il cantautore cileno Víctor Jara viene assassinato per la sua opposizione al regime militare di Pinochet
1975 – La Papua Nuova Guinea ottiene l’indipendenza dall’Australia
1976 – Notte delle matite spezzate; azione della polizia argentina contro gli studenti delle scuole superiori
1981 – Sugar Ray Leonard sconfigge Thomas Hearns per KO al quattordicesimo round, a Las Vegas, unificando il titolo mondiale di pugilato dei pesi welter
1982 – Massacro di Sabra e Shatila
1985 – Attentato al Café de Paris di via Veneto, a Roma
1991 – Negli Stati Uniti inizia il processo a Manuel Noriega
1992 – Mercoledì nero: la sterlina britannica esce dal Sistema Monetario Europeo e viene svalutata nei confronti del marco tedesco
2005 – Viene arrestato a Napoli il boss Paolo Di Lauro