Pagani. “La minoranza fa troppe richieste”: dirigenti scrivono al Prefetto

I dirigenti del Comune di Pagani hanno chiesto l’intervento del Prefetto di Salerno dopo le continue richieste realizzate in questi mesi dai consiglieri di minoranza di Fratelli d’Italia che hanno bloccato la macchina amministrativa.

La lettera è stata inviata dalla Segretaria Generale Monica Siani, dai responsabili di settore Alfonso Striano, Maria De Vito, Gerardo Califano, Giuseppe Serritiello, Gerardo Zito, Bonaventura Tramontano, Dino Rossi e l’Amministratore della Pagani servizi Carmine La Mura. “Siamo costretti, – si legge nella lettera – a scriverle per chiedere un suo autorevole intervento, atto a verificare la correttezza dell’atteggiamento dei consiglieri comunali di minoranza che continuano ad espletare la funzione che la legge riserva loro, coinvolgendo gli uffici con quotidiane richieste. Allo scopo di farle comprendere le dimensioni del problema, segnaliamo che nei primi 4 mesi del 2017 i consiglieri di Fratelli d’Italia hanno presentato circa 90 richieste, che trattasi non solo di semplici richieste di rilascio di documenti bensì di istanze che ci costringono a riunioni tra gli uffici, relazioni e reperimento di atti molto datati”.

Stufi della situazione, i dirigenti di Palazzo San Carlo già in passato avevano sollevato il problema al Prefetto.