Maxi-evasione nel Casertano: sequestri ai danni di una ditta di smaltimento rifiuti

La Guardia di Finanza di Caserta ha eseguito un ordinanza di sequestro preventivo, emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di una ditta di raccolta e smaltimento rifiuti. Intaccato il patrimonio finanziario della ditta e i beni nelle disponibilità del suo titolare.

Il provvedimento scaturisce dall’attività ispettiva dell’Agenzia delle Entrate di Caserta. Il titolare della ditta aveva omesso il versamento delle ritenute alla fonte, operate sulle retribuzioni dei dipendenti per gli anni di imposta 2012 e 2013, realizzando un’evasione fiscale pari a quasi 2 milioni di euro.

I finanzieri hanno sequestrato le giacenze su 4 conti correnti bancari, 3 appartamenti nel territorio comunale di Casagiove e ben 26 automezzi, tra camion, rimorchi e autovetture.